GBD canne fumarie

D.Lgs n.102 – Divieto di Scarico a Parete

​Il nuovo Decreto legislativo del 4 Luglio 2014 conferma ulteriormente che i fumi prodotti da impianti termici installati successivamente al 31 agosto 2013, devono essere collegati ad appositi camini, canne fumarie o sistemi di evacuazione dei prodotti della combustione, con sbocco sopra il tetto dell'edificio alla quota prescritta dalla regolamentazione tecnica vigente.

Sono sempre previste delle deroghe, come per la precedente Legge 90 del 2013, a cui se ne sono aggiunte due; in ogni caso GBD alla luce della sua trentennale esperienza sconsiglia di effettuare scarichi a parete, anche nei rari casi in deroga, poiché arrecano enorme disturbo sia per gli utilizzatori dell'impianto termico che per i vicini.

Dal sito www.scaricoaparete.it riceviamo frequenti segnalazioni, da soggetti privati, che lamentano i problemi legati allo scarico a parete. Abbiamo costante riscontro dei molteplici problemi che lo scarico a parete comporta e molto spesso i problemi argomentati sfociano in cause civili che si protraggono per anni.

Abbiamo riportato ed illustrato il nuovo testo che vi invitiamo a visionare al seguente link: D.Lgs. n.102 del 4 Luglio 2014

Ricordiamo che GBD ha completamente risolto questo problema con i sistemi a camera d'aria che sono i meno visibili ed ingombranti del mercato, tali sistemi rendono sempre possibile effettuare lo scarico a tetto nel rispetto dell'igiene e della salute delle persone.

La legge lo prevede, il buonsenso lo obbliga: ricordati, scarica sempre i fumi a tetto con una canna fumaria, convivendo in modo civile con i condomini e con i tuoi vicini di casa.