GBD canne fumarie

Notizie

Vi informiamo che è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.51 del 2 marzo 2016, il DM 16/2/2016 nuovo Conto Termico (allegato).

Entrerà in vigore il novantesimo giorno successivo a quello della sua pubblicazione. Sarà quindi operativo a partire dal 31 maggio 2016.

Quanto prima il GSE predisporrà una pagina web dedicata al Conto Termico 2.0.

La recente pubblicazione della norma UNI 11554 e della UNI/PdR 11 ha completato - in modo particolarmente innovativo - il quadro normativo per la certificazione delle figure professionali che operano sugli impianti a gas.

La UNI/PdR 11, frutto della collaborazione con il Comitato Italiano Gas e Accredita, fornisce raccomandazioni e indicazioni applicative per la valutazione di conformità di parte terza - indipendente e competente - secondo quanto definito dalla UNI 11554 degli operatori che:
progettano, installano, rimuovono, ispezionano, sottopongono a collaudo, prova o verifica, mettono in servizio, mantengono in sicurezza gli impianti alimentati a gas;
scelgono, installano, rimuovono, sottopongono a prova o verifica, mettono in servizio, manutengono gli apparecchi a gas e loro componenti.

La norma UNI 11554 è stata infatti elaborata nel quadro della legge 4/2013 "Disposizioni in materia di professioni non organizzate" che - pur non rendendo obbligatorio il rispetto delle norme UNI - sancisce il principio che la qualificazione della prestazione professionale si basa sulla conformità alla normativa tecnica UNI. Nel caso specifico per garantire gli interventi a tutela del sistema della distribuzione del gas e dell'utenza.

03/02/2015 - Il comune non può negare il permesso di costruire per l'installazione di una canna fumaria in condominio basandosi solo sul diniego degli altri condomini, ma deve valutare le caratteristiche tecniche dell'intervento. Lo ha stabilito il Tar Lombardia con la sentenza 1308.

Nel caso esaminato dal Tribunale amministrativo, il Comune aveva respinto la richiesta di installazione di una canna fumaria esterna perché questa sarebbe stata collocata sulla facciata condominiale, nelle pareti di pertinenza di altri due condomini, che avevano negato il loro consenso per motivi di decoro.

L'interessato aveva quindi presentato ricorso, sottolineando che era stato presentato un progetto alternativo, in grado di non compromettere il decoro dell'edificio.

Il Tar Lombardia ha accolto il ricorso, affermando che, nel rilascio del permesso di costruire, il Comune deve valutare gli interessi dei terzi, ma non può vincolare le sue decisioni solo sul loro parere perché deve sempre valutare le caratteristiche tecniche dell'intervento da realizzare.

I giudici hanno infatti sottolineato che ogni condomino può servirsi della cosa comune purché non ne alteri la destinazione d'uso e non pregiudichi i diritti altrui. Dato che era stato presentato un progetto alternativo, il Tribunale ha affermato che la canna fumaria può essere realizzata anche senza l'assenso degli altri condomini a condizione che non vengano pregiudicati il decoro e l'armonia della facciata.

Sulla base di queste considerazioni il Tar ha quindi annullato il provvedimento di diniego del Comune.

(fonte Paola Mammarella – Edilportale)

Lo scorso 14 gennaio a Como si è tenuta la consueta RUNIONE AGENTI GBD Spa. Tutte le Agenzie presenti hanno condiviso la politica commerciale e le strategie di lavoro che sono state appositamente studiate e presentate per il 2015.

Tra le varie novità, è stato presentata la nuova TUBAZIONE FLESSIBILE INOX FLEXOMEGA CON 4 AGGRAFFATURE, studiata appositamente per la nuova trasformazione di mercato conseguenza delle nuove Direttive ErP ed ELD dal 26 settembre 2015.

In futuro la nuova direttiva ErP si applicherà a tutti gli apparecchi per riscaldamento ambienti e produzione di acqua calda sanitaria venduti nell'Unione Europea, come caldaie a gas o gasolio, cogeneratori, scaldabagni, così come bollitori fino a 2000 litri.

La Direttiva ErP prescrive i requisiti minimi di efficienza energetica per le differenti tecnologie di riscaldamento: queste direttive diventeranno obbligatorie e tutti gli apparecchi non conformi ai nuovi standards non potranno essere più prodotti.

L'organico agenti composto da professionisti molto specializzati, è stato arricchito da tre nuove agenzie per migliorare costantemente la presenza sul territorio italiano e potenziare la sinergia distributiva con i nostri clienti.

Unanime la volontà di essere uniti e capaci di alta professionalità per fronteggiare tutte le difficoltà di questo mercato.

Siamo presenti con uno stand GBD presso CLIMAHOUSE, la fiera internazionale per il riscaldamento e l'efficienza energetica in edilizia e presenteremo tutte le soluzioni studiate specificamente per supportare gli edifici ad alto efficentamento energetico.

SETTORE: CD
Stand: C18/06

Com'è noto quest'autunno è stato caratterizzato dalla confusione che si è creata in materia di divieto di scarico a parete: i nostri tecnici e l'organizzazione commerciale ricevono moltissimi quesiti in merito, sia da rivenditori ed installatori che da progettisti ed utenti finali.

I frequenti quesiti hanno dimostrato la necessità di fare chiarezza sulla materia ridefinita dal D.Lgs 102 che abbiamo l'impressione sia stato compreso in modo distorto, ovvero attraverso le deroghe e non per il chiaro ed evidente intento di prescrivere lo scarico dei fumi a tetto.

Riceviamo altresì lamentele da parte di utilizzatori finali, attraverso il forum del sito www.scaricoaparete.it , che denunciano di avere subito una condizione di grave disturbo causato dai prodotti della combustione scaricati a parete dai propri vicini di casa; tutte situazioni che alimentano spiacevoli ed interminabili cause giuridiche.

Abbiamo deciso quindi di utilizzare i nostri siti web e il nostro GBD Channel per comunicare nel migliore dei modi con i numerosi partners idrotermosanitari che trattano prodotti GBD, mettendo a disposizione tutte le nostre risorse tecniche.

Vi invitiamo a prendere visione del video dedicato al D.Lgs 102 e a scaricare il folder PDF con apposito schema esemplificativo di pratica consultazione.

Pagina 1 di 5